Vuoi essere aggiornato sulle nostre iniziative? Iscriviti alla nostra News Letter

Misura B2 – Fondo Non Autosufficienza

Fondo Non Autosufficienza 2021

Misura B2 – Fondo Non Autosufficienza

, , , ,

AVVISO PUBBLICO per l’assegnazione del FONDO per la NON AUTOSUFFICIENZA 2020 a persone con disabilità grave e anziani non autosufficienti residenti nei Comuni dell’Ambito Distrettuale Cremonese in applicazione della D.G.R. N. XI/4138/2020 (misura B2) e s.m.i. – ISTANZE ANNO 2021.

DESCRIZIONE

La Misura B2 è un bonus riservato alle persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza e si concretizza in interventi di sostegno per garantire la piena permanenza della persona fragile al proprio domicilio e nel proprio contesto di vita.

Le richieste di finanziamento potranno essere presentate a partire dal 17 maggio 2021 fino al 28 febbraio 2022.

Chi può accedere al bonus

Per accedere al bonus è necessario essere in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • persone di qualsiasi età, al domicilio, che evidenziano gravi limitazioni della capacità funzionale che compromettono significativamente la loro autosufficienza e autonomia personale nelle attività della vita quotidiana, di relazione e sociale;
  • residenti in uno dei comuni dell’Ambito Cremonese;
  • con disabilità grave così come accertata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 104/1992 ovvero beneficiarie dell’indennità di accompagnamento, di cui alla legge n. 18/1980 e successive modifiche/integrazioni con L. 508/1988 (nel caso della certificazione della condizione di gravità così come accertata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 104/1992, l’istanza può essere comunque presentata in attesa di definizione dell’accertamento);
  • con i seguenti valori massimi ISEE di riferimento: ISEE sociosanitario fino a un massimo di € 25.000,00 e ISEE ordinario in caso di minori fino a un massimo di € 40.000,00 (se impossibilitati a presentare l’attestazione ISEE o DSU in corso di validità, potrà essere accettata l’attestazione ISEE dell’anno precedente

Dovrà in ogni caso essere presentata l’attestazione ISEE in corso di validità entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda: in questo caso, qualora l’ISEE in corso di validità fosse superiore alla soglia di accesso alla misura il richiedente decadrà dal godimento del beneficio).

Possono presentare la domanda i potenziali beneficiari non autosufficienti o le loro famiglie o gli Amministratori di sostegno/curatore/tutore, o i loro caregiver.

Le varie tipologie di bonus

Le tipologie dei titoli sociali FNA -Misura B2 per i Comuni dell’Ambito Cremonese sono:

MISURA DI SOSTEGNO AL CARE GIVER

Azione: progetti personalizzati a favore di persone in condizioni di gravità (anziani e/o disabili) ai sensi dell’art. 3 comma 3 L.104/1992 o indennità di accompagnamento ai sensi della legge 18/90 e successive integrazioni.

Limite: ISEE socio-sanitario inferiore a € 25.000,00

Che cosa?

Progetti individualizzati con valore mensile del Buono sociale fino ad un importo massimo di € 400,00, che può essere integrato di ulteriori € 400,00 per personale di assistenza assunto, finalizzato a compensare il bisogno assistenziale nella vita quotidiana e la necessità di sostegno intensivo.

Si declina in progetti personalizzati mirati all’individuazione delle caratteristiche del sostegno necessario per la persona e la sua famiglia e dei conseguenti interventi attivabili:

  • progetti personalizzati a sostegno della cura sia da parte della rete familiare che da personale di assistenza regolarmente impiegato
  • progetti personalizzati finalizzati al miglioramento delle condizioni ambientali di vita delle persone fragili
  • progetti personalizzati per creazione di azioni di prossimità

VOUCHER ASSISTENTI FAMILIARI

Azione: progetti personalizzati a favore di persone in condizione di gravità (anziani e/o disabili) – ai sensi dell’art. 3 comma 3 L.104/1992 – in assenza di caregiver

Limite: ISEE socio-sanitario inferiore a € 25.000,00

Che cosa?

Progetti individualizzati con valore mensile del Buono sociale fino ad un importo massimo di € 800,00, finalizzato a sostenere a titolo di rimborso le spese del personale di assistenza regolarmente impiegato e in assenza di caregiver famigliare.

Si declina in progetti personalizzati mirati all’individuazione delle caratteristiche del sostegno necessario per la persona e la sua famiglia e dei conseguenti interventi attivabili:

  • progetti personalizzati a sostegno della cura da personale di assistenza regolarmente impiegato
  • progetti personalizzati finalizzati al miglioramento delle condizioni ambientali di vita delle persone fragili
  • progetti personalizzati per creazione di azioni di prossimità

MISURA PROGETTI DI VITA INDIPENDENTE ADULTI

Azione: Attivazione di progetti di vita indipendente a favore di persone in condizione di gravità (ai sensi dell’art. 3 comma 3 L.104/1992)

Limite: ISEE socio-sanitario inferiore a € 25.000,00

Che cosa?

Progetti individualizzati a favore di persone con disabilità fisicomotoria gravi, con capacità di esprimere la propria volontà di età compresa tra i 18 e i 64 anni, che vivono sole al domicilio, che intendono realizzare il proprio progetto di vita indipendente senza il supporto del caregiver familiare, ma con l’ausilio di un assistente personale, autonomamente scelto e regolarmente assunto.

Il buono può essere al massimo fino a € 800,00/mese per un anno.

Si declina in progetti personalizzati con le seguenti finalità:

  • percorsi di “accompagnamento” sia della persona disabile, sia della sua famiglia che promuovano forme di emancipazione dal contesto familiare per sperimentazioni di progetti di vita indipendente
  • interventi di sostegno ad un contesto di vita indipendente ad integrazione della necessaria rimodulazione della frequenza ai servizi semiresidenziali legata all’emergenza sanitaria in corso;
  • inserimento in attività di socializzazione e percorsi di avvicinamento alla residenzialità

VOUCHER SOCIO-EDUCATIVI MINORI

Azione: Voucher per finanziare interventi e/o servizi socio-educativi per minori in condizioni di gravità (ai sensi dell’art. 3 comma 3 L.104/1992)

Limite: ISEE ordinario inferiore a € 40.000,00

Che cosa?

Voucher sociale per sostenere la vita di relazione di minori con disabilità con appositi progetti di natura educativa/socializzante che favoriscano il loro benessere psicofisico (es. pet therapy, attività motoria in acqua, frequenza a centri estivi, ecc).

Si declina in Voucher per inserimento in attività socio educative con finalità di relazione e socializzazione, la cui attivazione è prevista soprattutto nei periodi di chiusura degli Istituti Scolastici (ai sensi dell’art. 3 comma 3 L.104/1992).

Non sono finanziabili con tale tipologia di Voucher i costi relativi ad attività connesse alla frequenza scolastica ivi compreso pre e post scuola o attività di trasporto.

Inoltre tali voucher sociali non possono essere utilizzati per la copertura di costi sanitari e sociosanitari.

Come accedere al bonus

I possibili beneficiari in possesso dei requisiti potranno scaricare l’istanza dal sito istituzionale del Comune di residenza o da quello di Azienda Sociale Cremonese.

La compilazione sarà a cura del richiedente che provvederà poi a mezzo e-mail ad inviare il modulo debitamente compilato e gli allegati richiesti, al Servizio Sociale Territoriale del Comune di residenza onde evitare ulteriori contatti tra operatori e cittadini.

Ove non sia possibile per il cittadino inviare l’istanza per mezzo informatico, lo stesso potrà redigere e consegnare l’istanza presso gli uffici di servizio sociale del Comune di residenza previo appuntamento con l’Assistente Sociale di riferimento.

L’Assistente Sociale competente raccoglierà le istanze e verificherà l’appropriatezza delle richieste e la compatibilità con i requisiti previsti da bando.

In accordo con il cittadino fisserà un momento per la redazione delle schede ADL e IADL da svolgersi presso gli uffici comunali oppure via telefono in base alle esigenze della persona e sempre nell’ottica di prevenzione e tutela della salute pubblica. Si occuperà della formulazione del progetto personalizzato anche con il coinvolgimento di enti del III settore o altre organizzazioni destinate al sostegno delle persone anziane e/o disabili.

Quando fare richiesta del bonus

L’istanza e la documentazione progettuale, dopo essere stata esaminata dall’équipe dell’aggregazione territoriale, deve essere presentata all’Azienda Sociale del Cremonese – via Sant’Antonio del Fuoco n. 9/A, 26100, Cremona – e-mail: protocollo@aziendasocialecr.it – pec: aziendasocialecr@pec.it, entro la data prevista al fine di accedere alla valutazione della Commissione Distrettuale per la convalida dei Titoli Sociali.

Le istanze ritenute appropriate e complete nella documentazione verranno approvate e finanziate fino ad esaurimento fondi.

Le richieste di finanziamento potranno essere presentate a partire dal 17 maggio 2021 fino al 28 febbraio 2022.

Modulistica

Di seguito il materiale relativo alla Misura B2 – FNA: 

  • SCHEDA AD& IADL – FNA-FNPS 2021-2022
  • Modulo CARE GIVER – FNA 2021-2022
  • Modulo VOUCHER ASSISTENTI FAMILIARI – FNA 2021-2022
  • Modulo VITA INDIPENDENTE – FNA 2021-2022
  • Modulo VOUCHER INTERVENTI EDUCATIVI – FNA 2021-2022
  • MODULO RICHIESTA CONTRIBUTO FNA 2020-2021