Terzo Settore: manifestazione interesse


PREMESSA

L’Azienda Sociale Cremonese – in qualità di ente gestore della programmazione sociale per i Comuni di Ambito – ha approvato un Avviso Pubblico di manifestazione d’interesse per la costituzione di un elenco di soggetti del Terzo Settore per l’attuazione di attività di orientamento e inclusione sociale e Progetti di Utilità Collettiva (PUC) nell’ambito del Piano Locale di contrasto alla povertà.

Il presente Avviso ha la finalità di selezionare Enti ed Associazioni presenti nei territori dei Comuni dell’Ambito Cremonese che intendano collaborare alla creazione di un sistema “interistituzionale integrato, pubblico-privato”, con particolare riferimento alle attività di:

  • orientamento, informazione e accompagnamento dei cittadini per opportunità e servizi di inclusione sociale e contrasto alla povertà sul territorio
  • attuazione di progetti di utilità collettiva (PUC)

Le attività in oggetto verranno attuate in collaborazione del CSV Lombardia Sud (Centro di Servizi per il Volontariato di Cremona – Lodi – Mantova e Pavia) ed il Forum del Terzo Settore di Cremona.

Ai progetti di utilità collettiva (PUC) possono partecipare i nuclei beneficiari del Reddito di cittadinanza (ai sensi dell’art. 4, comma 15, del D.L. 28 gennaio 2019, n. 4) e altri cittadini in condizioni di fragilità sociale, secondo le normative vigenti.

A CHI E’ RIVOLTO

Gli Enti e le Associazioni del Terzo Settore che intendono presentare manifestazione di interesse devono essere disponibili a:

  • favorire attività di orientamento, informazione e accompagnamento dei cittadini sulle opportunità ed i servizi di inclusione sociale e contrasto alla povertà
  • mettere a disposizione luoghi ed organizzare iniziative finalizzate all’accesso ai servizi territoriali per il contrasto alla povertà
  • attuare progetti di utilità collettiva (PUC)

Tali attività saranno rivolte ai beneficiari del Reddito di cittadinanza, ma anche alle persone con situazioni di fragilità o morosità incolpevole (inserite in progetti di Banca dell’acqua, Misure di esecuzione penale esterna, progetti di inclusione sociale per soggetti con fragilità, ecc.).

La titolarità dei progetti – e nello specifico dei PUC – è in capo ai Comuni, con la possibilità di svolgerli in gestione associata, che sono responsabili dell’approvazione, attuazione, coordinamento e monitoraggio dei progetti, anche con l’apporto di altri Soggetti Pubblici e del Privato Sociale.

I Comuni possono quindi avvalersi della collaborazione di enti del Terzo settore o di altri enti pubblici, nelle modalità individuate nell’Allegato 1 del Decreto ministeriale 22 ottobre 2019.

L’Avviso ha durata fino al giorno 16 Ottobre 2020.

Successivamente sarà possibile presentare manifestazione di interesse in ogni momento dell’anno come indicato nel successivo articolo 7 del presente avviso.


CHE COSA FARE

L’Ente che intende candidarsi deve indicare in via preliminare la tipologia di attività, il numero di cittadini potenzialmente inseribili, le ore settimanali che mediamente possono essere svolte, eventuali requisiti richiesti (vedi SCHEDA TECNICA).

Il presente Avviso non intende creare ex-novo dei servizi e dei luoghi, ma intende riconoscere e valorizzare luoghi, organizzazioni e servizi che già sono presenti e operanti (anche svolgendo attività e servizi differenti).

La valutazione delle manifestazioni di interesse da parte dell’Azienda Sociale Cremonese darà luogo alla costituzione di un Elenco di Enti attivi per l’inclusione sociale e di un catalogo di Progetti Utili alla Collettività (PUC) da offrire ai beneficiari del RdC o soggetti beneficiari di progetti di inclusione sociale. Con gli Enti ammessi verrà sottoscritto un apposito accordo di collaborazione che disciplinerà i rapporti e gli impegni tra le parti.

A seguito della presentazione della rendicontazione, agli Enti ammessi potrà essere riconosciuto un voucher economico indicativamente proporzionato agli oneri posti a carico della Quota Servizi Fondo Povertà e del Pon Inclusione come previsto al punto 8 dell’allegato 1 Decreto Ministeriale MLPS del 22 ottobre 2019.

Le attività oggetto del presente bando espletate dagli organismi che saranno ammessi all’Elenco, saranno svolte in coordinamento con Gruppo di lavoro Interistituzionale PUC e le équipes delle aggregazioni territoriali del Servizio Sociale Territoriale in cui è suddiviso l’Ambito distrettuale Cremonese.


SCHEDA MANIFESTAZIONE INTERESSE

Di seguito una scheda a moduli per conoscere le informazioni necessarie per presentare la manifestazione di interesse.
Nell’ultima sezione è possibile scaricare la modulistica.
Si prega di prendere visione dell’Avviso nella versione testuale completa prima di procedere con l’invio della domanda.

Possono presentare manifestazione di interesse i seguenti soggetti:

  • organizzazioni di volontariato, di cui all’art. 32, 33, 34 del D. Lgs.117/2017 “Codice del Terzo Settore”
  • associazioni di promozione sociale, di cui all’art. 35, 36, 37 del D. Lgs.117/2017 “Codice del Terzo Settore”
  • enti religiosi civilmente riconosciuti
  • fondazioni e altri enti di carattere privato (diversi dalle società) costituti senza scopo di lucro per il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale

Gli Enti devono inoltre dichiarare il possesso dei seguenti requisiti, in forma di autodichiarazione ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n. 445:

  • insussistenza nei confronti dei soggetti individuati dall’art. 85 del D.Lgs. n. 159/2011 e s.m.i., di cause di decadenza, di divieto o di sospensione di cui all’art. 67 e tentativi di infiltrazione mafiosa di cui all’art. 84, comma 4, dello stesso D.Lgs. n. 159/2011
  • essere in possesso del Documento di Regolarità Contributiva (DURC) o, in alternativa, l’assenza di obbligo di posizione contributiva

L’Ente che viene riconosciuto per lo svolgimento delle attività di cui al presente Avviso dovrà svolgere le attività previste per la formulazione della domanda:

  • accoglienza, orientamento e informazione dei cittadini rispetto alla misura del Reddito di Cittadinanza e ai servizi sociali e socio sanitari del territorio
  • collaborazione con il servizio sociale professionale territoriale
  • definizione di progetti di utilità collettiva in cui possano essere coinvolti beneficiari del Reddito di Cittadinanza (o altri cittadini segnalati dai Comuni), secondo i contenuti di cui all’Allegato (Allegato C)
  • monitoraggio dei progetti di utilità collettiva, in collaborazione con il servizio sociale territoriale

Per la partecipazione al presente Avviso, l’organismo interessato, anche in forma di partenariato (già costituito o da costituire a seguito dell’ammissione) dovrà evidenziare il possesso dei seguenti requisiti minimi:

RequisitoStandardEvidenza da produrre
Sede operativa presso uno dei Comuni dell’AmbitoAlmeno 1 sede operativaAutocertificazione della disponibilità della sede.
Disponibilità di personalePresenza di personale volontario e/o professionale in servizio per affiancamentoAutodichiarazione con elenco profili e numero degli operatori
Formazione del personale nella conoscenza dei servizi sociali e di contrasto alla povertàDichiarazione di disponibilità e impegno a partecipazione al percorso formativo proposto dall’Azienda sociale cremonese per almeno 4 ore di formazione all’anno.Entro i primi 6 mesi dopo l’attivazione della convenzione, evidenza di attività di formazione svolta (foglio firme)

L’assenza di anche uno dei requisiti sopra indicati comporta l’inammissibilità della domanda. Tali requisiti devono essere mantenuti per tutta la durata dell’iscrizione all’Albo, pena il decadimento della stessa iscrizione

  • domanda protocollata con descrizione della progettualità per cui si richiede il contributo.
  • ISEE secondo norma vigente
  • copia attestazione disabilità grave da prodursi attraverso certificazione ex art. 3 c. 3 l. 104/92 e certificato di invalidità (100%) con accompagnamento

I Soggetti interessati potranno presentare domanda di manifestazione di interesse entro il giorno 16 Ottobre 2020, compilando la documentazione di seguito specificata.

Successivamente sarà possibile presentare manifestazione di interesse in ogni momento dell’anno come indicato nel successivo articolo 7 del presente avviso.

La manifestazione di interesse dovrà contenere:

  • DOMANDA DI AMMISSIONE, redatta secondo il modulo di cui all’Allegato A
  • SCHEDA TECNICA – redatta secondo le indicazioni dell’Allegato B – nella quale descrivere le attività svolte e le modalità con cui si intende svolgere le funzioni di cui al presente Avviso.

La domanda e la scheda tecnica dovranno essere presentate ad Azienda Sociale Cremonese:

  • tramite raccomandata A.R.
  • tramite PEC

Indirizzo: AZIENDA SOCIALE CREMONESE, via sant’Antonio del fuoco, n. 9 – 26100 Cremona

PEC : aziendasocialecr@pec.it

Come oggetto PEC o indicazione sulla busta è necessario indicare: “Manifestazione di interesse per svolgimento di attività di orientamento e inclusione sociale e progetti di utilità collettiva”.

La domanda di ammissione e la scheda tecnica devono essere sottoscritti dal legale rappresentante dell’Ente, con allegato il documento di identità del sottoscrittore. In caso di sottoscrizione tramite firma elettronica digitale, non è necessario includere il documento di identità.

Scarica la documentazione per presentare la manifestazione di interesse:


TERZO SETTORE: AVVISO

Documento PDF – 191 KB



TERZO SETTORE: DOMANDA

Documento PDF – 146 KB


TERZO SETTORE: SCHEDA TECNICA

Documento PDF – 181 KB


TERZO SETTORE: SCHEDA PUC

Documento PDF – 202 KB



Info

Azienda Sociale Cremonese
Referente A.S. Chiara Pagliari
Tel. 0372 803443
E-mail: c.pagliari@aziendasocialecr.it

CSV Lombardia Sud
E-mail: cremona@csvlombardia.it
Cell. 345/0639499

Azienda Sociale Cremonese a.s.c.

Via Sant'Antonio del Fuoco, 9/A - 26100 CREMONA