Ambito Territoriale cremonese

AZIENDA SOCIALE CREMONESE

Azienda territoriale per i servizi alla persona

tel. 0372803430
email: protocollo@aziendasocialecr.it
Via S. Antonio del Fuoco, 9 – CREMONA

UDOS - ALLOGGIO AUTONOMIA

modulistica CPE e normativa di riferimento

Udos ALLOGIO AUTONOMIA

La tipologia Alloggio per l’Autonomia non esisterà più ma vengono create due UDOS:

  • ALLOGGIO PER L’AUTONOMIA DI TIPO EDUCATIVO
  • ALLOGGIO PER L’AUTONOMIA PER GENITORE E FIGLI

A seguito dell’entrata in vigore della D.G.R. 2857/2020 “Evoluzione della rete di unità d’offerta per minori in difficoltà”, si è venuto a comporre un nuovo quadro delle Unità d’Offerta Sociale (UDOS).

In particolare la D.G.R. interviene su quelle che sono le Unità d’Offerta Sociale rivolte ai minori in difficoltà creando nuove tipologie d’offerta e modificandone altre.

A. ALLOGGIO PER L’AUTONOMIA DI TIPO EDUCATIVO

E’ destinata a ad accogliere e a fornire supporto educativo a giovani dai 17 ai 21 anni (con possibilità di accogliere fino ai 25 anni in presenza di particolari esigenze educative debitamente ponderate, valutate e autorizzate) che presentano caratteristiche di personalità che non consentono loro di poter risiedere in Comunità educativa (o in famiglia affidataria), o che, appartenenti alla categoria dei “care leavers” abbiano bisogno di soluzioni educative che privilegino l’accompagnamento verso l’autonomia accanto alla tutela.

Sono abitazioni (con al massimo 5 ospiti) che garantiscano a giovani maggiorenni e/o minorenni in condizioni particolari di fruire di un percorso di sostegno all’acquisizione di autonomia in ambienti di vita autonoma, in modo personalizzato pur all’interno di un contesto di tutela.

B. ALLOGGIO PER L’AUTONOMIA PER GENITORE E FIGLI

E’ destinato alla realizzazione di percorsi di avvio all’autonomia o di semi-autonomia in contesto abitativo protetto, destinata anche a più nuclei, per genitore (o altro familiare) con figli, disposto da Servizi Sociali/Unità Tutela Minori/Tribunale per i Minorenni, per i quali è necessario un accompagnamento socio educativo o un presidio socio educativo diurno per il raggiungimento dell’autonomia.

Sono abitazioni che garantiscano un contesto protetto per genitore con figli con le seguenti finalità:

A. Percorsi di semi-autonomia in contesto protetto per un genitore (o altro familiare) con figli: abitazione destinata anche a più nuclei di genitore (o altro familiare) con figli, indicato da Servizi Sociali/Unità Tutela Minori/Tribunale per i Minorenni, per i quali è ancora necessario un cospicuo presidio socio educativo
diurno per il raggiungimento dell’autonomia; fino a 3 nuclei per alloggio e comunque fino ad un massimo di 8 utenti (complessivi adulti e minori).

B. Percorsi di avvio all’autonomia per nuclei di un genitore (o altro familiare) con figli, indicato da Servizi Sociali/Unità Tutela Minori/Tribunale per i Minorenni: abitazioni destinate a genitore (o altro familiare) con figli, per i quali è necessario un accompagnamento socio educativo. Fino a 3 nuclei e comunque fino ad un massimo di 8 utenti (complessivi adulti e minori).

IN EVIDENZA

News, Segnalazioni

Estate 2021

Ambito Territoriale cremonese AZIENDA SOCIALE CREMONESE Azienda territoriale per i servizi alla persona ascremona ESTATE 2021 ESTATE 2021 Azienda Sociale Cremonese sta ricevendo numerosi questiti…

Continua »

In questa sezione è possibile scaricare la documentazione che serve per la presentazione della CPE.

Normativa di riferimento:

  • DGR 18 febbraio 2020, n. XI/2857 – Evoluzione della rete di unità d’offerta per minori in difficoltà.
  • DGR 9 marzo 2020, n. XI/2929 – Revisione e aggiornamento dei requisiti per l’esercizio degli asili nido: modifica della d.g.r. 11 febbraio 2005, n. 20588
  • DGR 16 febbraio 2005, n. 7/20762 – Definizione dei requisiti minimi strutturali e organizzativi per l’autorizzazione al funzionamento dei servizi sociali di accoglienza residenziale per minori (COMUNITA’ EDUCATIVE – COMUNITA’ FAMILIARI – ALLOGGI PER L’AUTONOMIA)
  • DGR 16 febbraio 2005, n. 7/20943 – Definizione dei criteri per l’accreditamento dei servizi sociali per la prima infanzia, dei servizi sociali di accoglienza residenziale per minori e dei servizi sociali per persone disabili (COMUNITA’ EDUCATIVE – COMUNITA’ FAMILIARI – ALLOGGI PER L’AUTONOMIA – ASILI NIDO – MICRO NIDI – CENTRI PRIMA INFANZIA – NIDI FAMIGLIA)
  • DGR 11 febbraio 2005, n. 7/20588 e Circ. 45 del 18 ottobre 2005 – Definizione dei requisiti minimi strutturali e organizzativi di autorizzazione al funzionamento dei servizi sociali per la prima infanzia (ASILI NIDO – MICRO NIDI – CENTRI PRIMA INFANZIA – NIDI FAMIGLIA)
  • DCR IV/871 del 23 dicembre 1987 – Piano Socio Assistenziale Regionale 88-90 (CENTRI DI AGGREGAZIONE GIOVANILE – CENTRI RICREATIVI DIURNI)
  • DGR 17 marzo 2010, n. 11496 – Definizione dei requisiti minimi di esercizio dell’unità di offerta sociale “Centro Ricreativo Diurno per Minori”

CHI SIAMO

Azienda Sociale Cremonese è un’azienda speciale consortile, costituita nel 2009 dai Comuni dell’Ambito cremonese, allo scopo di sostenere la programmazione e la gestione dei servizi sociali e socio-sanitari sul territorio.

L’Azienda Speciale Consortile è un tipico ente strumentale, ai sensi degli artt. 31 e 114 del D. Lgs. 267/2000 (Testo unico degli Enti locali).

Ambito Sociale Territoriale Cremonese

Sede legale: C.so V. Emanuele II°, 42 – 26100 Cremona
Sede operativa: Via S. Antonio del Fuoco, 9/a – 26100 Cremona

Tel: 0372803430
Mail: protocollo@aziendasocialecr.it
PEC: aziendasocialecr@pec.it

Call center dedicato: chiama il numero verde 800 894 545 Tutte le info ➡

Azienda Sociale Cremonese
Ambito Sociale Territoriale Cremonese

C.F. 93049520195 – P.I. 01466360193
Registro imprese di Cremona n. 93049520195 – REA n. 174457
capitale sociale €. 77.876,00 interamente versato

Centralino 0372 403430
Fax 0372 803448
Email: protocollo@aziendasocialecr.it
PEC: aziendasocialecr@pec.it