Vuoi essere aggiornato sulle nostre iniziative? Iscriviti alla nostra News Letter

Assistenza domiciliare anziani e disabili

SAD e SADH

Assistenza domiciliare anziani e disabili

, , ,

SAD e SADH

Finalità del servizio

Il Servizio di Assistenza Domiciliare è rivolto a persone anziane autosufficienti (SAD) o con problematiche di disabilità (SADH).

Il servizio ha la finalità di:

  • consentire alla persona di preservare la propria autonomia di vita, nella propria abitazione e nel relativo ambiente familiare e sociale, nei casi in cui questa venga a trovarsi nell’impossibilità di provvedere autonomamente a se stessa, senza poter contare sull’aiuto adeguato di familiari e/o parenti o venga comunque a trovarsi in uno stato di necessità che ne compromette il benessere;
  • mantenere e ove possibile migliorare la qualità della vita e delle capacità residue;
  • sostenere i familiari e le persone che garantiscono la continuità di cura;
  • offrire spazi di relazione, nel corso dello svolgimento delle attività di assistenza, al fine di favorire l’integrazione sociale della persona e la partecipazione dei suoi familiari;
  • evitare ricoveri impropri o ritardare ricoveri in istituto o ospedalizzazioni non strettamente necessarie;
  • favorire l’integrazione delle risorse presenti sociali e sanitarie, istituzionali e non, in grado di concorrere al mantenimento dell’autonomia della persona

Destinatari del servizio

Il servizio è destinato in particolare a :

  • persone non autosufficienti purché in presenza di un familiare/care giver che garantisca la continuità assistenziale;
  • persone parzialmente autosufficienti, sole o prive di adeguata assistenza da parte dei familiari;
  • nuclei familiari con disabili, minori o soggetti fragili che presentino situazioni di disagio sociale, anche temporaneo che siano residenti o domiciliate in uno dei Comuni che aderiscono alla gestione associata del servizio tramite Azienda Sociale Cremonese.

Modalità di accesso al servizio

Per poter accedere al servizio è necessario presentare domanda all’Ufficio Servizi sociali del proprio Comune di residenza.
L’assistente sociale valuta l’ammissibilità della richiesta ed effettua una visita domiciliare al fine di raccogliere ulteriori informazioni, verificare il bisogno, valutare il grado di autonomia della persona, le caratteristiche della rete familiare, assistenziale e del contesto abitativo, in base ai quali sarà delineato il Piano di Assistenza Individuale.
L’accesso è garantito sulla base delle risorse economiche disponibili e di una eventuale lista di attesa.

Modalità di erogazione del servizio

L’assistenza domiciliare viene realizzata attraverso l’impiego di Imprese sociali accreditate da Azienda Sociale Cremonese ed iscritte in apposito Registro.

L’accreditamento richiede il possesso, da parte delle Imprese sociali, di personale qualificato (titolo di OSS o ASA) e dei requisiti necessari a garantire il corretto svolgimento delle prestazioni previste dal piano di assistenza individuale.

Titolare degli interventi di assistenza domiciliare è il Servizio sociale del Comune.

La valutazione dello stato di bisogno è condotta dall’assistente sociale comunale e rappresenta il primo passaggio per la definizione del programma assistenziale.

Il Servizio sociale comunale garantisce all’utente il diritto di essere protagonista, partecipando attivamente alla formulazione del progetto assistenziale e alla scelta del fornitore del servizio fra quelli accreditati.

Elenco degli Enti accreditati per la gestione del Servizio di Assistenza Domiciliare anziani e disabili

Sede e recapiti

Assistente sociale del Comune di residenza.
Cooperativa sociale che opera al domicilio.