Famiglia: Avviso Pubblico Misura Unica


MISURA UNICA

L’Azienda Sociale Cremonese ha approvato un Avviso nel quale vengono specificate le modalità di erogazione della Misura Unica volta a “sostenere iniziative finalizzate al mantenimento dell’abitazione in locazione nel mercato privato, anche in relazione alle difficoltà economiche conseguenti alla situazione di emergenza sanitaria determinata dal COVID 19 nell’anno 2020”.

Per la realizzazione degli interventi previsti sono a disposizione € 218.189,00 per i 47 Comuni (escluso il Comune di Cremona perché destinatario di altre risorse per la gestione della problematica abitare), quali: Acquanegra Cremonese, Annicco, Azzanello, Bonemerse, Bordolano, Cappella Cantone, Cappella de’ Picenardi, Casalbuttano ed Uniti, Casalmorano, Castelverde, Castelvisconti, Cella Dati, Cicognolo, Corte de’ Cortesi con Cignone, Corte de’ Frati, Crotta d’Adda, Derovere, Formigara, Gabbioneta-Binanuova, Gadesco-Pieve Delmona, Gerre de’ Caprioli, Grontardo, Grumello Cremonese ed Uniti, Isola Dovarese, Malagnino, Olmeneta, Ostiano, Paderno Ponchielli, Persico Dosimo, Pescarolo ed Uniti, Pessina Cremonese, Pieve d’Olmi, Pieve San Giacomo, Pizzighettone, Pozzaglio ed Uniti, Robecco d’Oglio, San Bassano, San Daniele Po, Scandolara Ripa d’Oglio, Sesto ed Uniti, Soresina, Sospiro, Spinadesco, Stagno Lombardo, Torre de’ Picenardi, Vescovato e Volongo.

La misura è destinata a nuclei familiari in locazione sul libero mercato o in alloggi in godimento o in alloggi definiti Servizi Abitativi Sociali (SAS) ai sensi della L. R. 16/2016, art.1 c.6 – sono esclusi i contratti di Servizi Abitativi Pubblici (SAP) – in possesso dei seguenti requisiti:

  • Essere residenti in un Comune dell’Ambito Territoriale di Cremona;
  • Non essere sottoposti a procedure per il rilascio dell’abitazione (sfratto o sloggio);
  • Non essere proprietari di alloggio adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare in Regione Lombardia, così come definito dall’art. 7 lettera d) del Regolamento Regionale n. 4 del 04/08/2017 e s.m.i.;
  • I.S.E.E. in corso di validità (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) ordinario o corrente non superiore ad euro 26.000,00. È consentito derogare alla presentazione dell’attestazione ISEE, se non posseduta dai richiedenti, compilando una specifica dichiarazione di possesso del requisito e l’impegno a produrre l’attestazione ISEE entro 30 giorni dalla data di presentazione della domanda, pena la decadenza del contributo;
  • Essere residenti in un alloggio in locazione da almeno un anno. L’inizio della locazione non può essere successivo al 30/03/2019 (In caso di rinnovo di contratto con data successiva al 30/03/2019, farà fede l’inizio del contratto originario);
  • se presente morosità relativa al canone di locazione, la stessa non deve essere precedente alla mensilità di Febbraio 2020.

Costituisce requisito necessario per la concessione del contributo il verificarsi di una o più condizioni collegate alla crisi dell’emergenza sanitaria 2020, ovvero:

  • perdita del posto di lavoro (licenziamento) motivata dalla crisi economica causata da Coronavirus a decorrere dalla data del DPCM del 08/03/2020;
  • consistente riduzione dell’orario di lavoro
  • cessazione, interruzione o consistente riduzione di attività professionale (libero-professionali) o di impresa;
  • malattia grave, decesso di un componente del nucleo familiare percettore di reddito;

L’Avviso ha durata a partire dal  27 Luglio 2020 e fino al 30 Novembre 2020.

MISURA UNICA: AVVISO PUBBLICO

Accedi alla sezione dedicata
CLICCARE QUI


Azienda Sociale Cremonese a.s.c.

Via Sant'Antonio del Fuoco, 9/A - 26100 CREMONA