Area Riservata
ENTI LOCALI ED UNIONI

Progetto “LAVORI DI PUBBLICA UTILITA'”

L’Azienda Sociale del Cremonese sta promuovendo un nuovo progetto denominato “Lavori di pubblica utilità”.

Per lavori di pubblica utilità si intendono lavori o mansioni o attività a favore dei Comuni, che debbono avere comunque la titolarità delle attività svolte.

Per questo motivo, è fondamentale per la buona riuscita del progetto, una forte collaborazione con i Comuni dell’Ambito distrettuale di Cremona che, oltre ad individuare tipologie e numero di mansioni, mettano a disposizione una figura di Tutor aziendale interno, quale riferimento per le persone destinatarie e per i servizi che collaborano per la progettazione degli interventi.

“Lavori di pubblica utilità” prevede la costruzione di progetti individuali di inserimento al lavoro di durata temporanea destinati a persone che rientrano in specifiche situazioni di fragilità e disagio socio-occupazione, con una retribuzione economica di natura “motivazionale”. Nella realizzazione dei progetti individuali collaboreranno i Comuni dell’Ambito distrettuale di Cremona e il Servizio di Inserimento Lavorativo dell’Azienda Sociale del Cremonese.

In sintesi:

  • Durata dei singoli progetti: massimo un anno.
  • Incentivo motivazionale: non superiore ad €. 400,00 mensili
  • Quota a carico del Comune: 20% dell’incentivo motivazionale
  • Oneri a carico Azienda Sociale: 80% incentivo motivazionale e copertura ai fini I.N.A.I.L.

I destinatari potenziali del progetto rientrano in una o più delle seguenti tipologie:

  • coloro che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, ovvero i soggetti che, negli ultimi sei mesi, non hanno prestato attività lavorativa di natura subordinata della durata di almeno sei mesi o che, negli ultimi sei mesi, hanno svolto attività lavorativa di natura autonoma o parasubordinata dalla quale derivi un reddito inferiore al reddito annuale minimo personale escluso da imposizione;
  • adulti che vivono soli con una o più persone a carico;
  • persone prive di un titolo di studio di livello secondario superiore prive di un posto di lavoro o in procinto di perderlo;
  • persone inserite in contesti familiari in difficoltà economico – finanziaria;
  • persone occupate in uno dei settori economici dove c’è un tasso di disparità uomo-donna che supera di almeno il 25% la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici italiani e appartengono al genere sottorappresentato, considerando a tal fine i settori annualmente individuati dalla Rilevazione Continua sulle Forze di lavoro effettuata dall’ISTAT;
  • giovani aventi meno di 25 anni che abbiano completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e che non abbia ancora ottenuto il primo impiego retribuito regolarmente;
  • qualsiasi persona di più di 50 anni priva di un posto di lavoro o in procinto di perderlo;
  • disoccupati di lungo periodo, ossia senza lavoro per 12 dei 16 mesi precedenti, o per 6 degli 8 mesi precedenti nel caso di persone di meno di 25 anni;
  • qualsiasi persona che non abbia ottenuto il primo impiego retribuito regolarmente da quando è stata sottoposta a una pena detentiva o a un’altra sanzione penale;
  • qualsiasi persona riconosciuta come affetta, in passato, da una dipendenza ai sensi della legislazione nazionale.

Le funzioni di coordinamento e di valutazione generale sono svolte dal Servizio Inserimento Lavorativo dell’Azienda Sociale del Cremonese attraverso operatori della mediazione qualificati.

Il percorso previsto prevede i seguenti passaggi:

  • segnalazione da parte dell’Assistente Sociale del Comune tramite apposita scheda di segnalazione;
  • colloquio con Servizio di Inserimento Lavorativo;
  • attivazione del progetto, con sottoscrizione convenzione con Comune, se non ancora sottoscritta, e sottoscrizione del contratto con la persona destinataria del progetto;
  • formazione base sulla sicurezza da parte dell’Azienda Sociale entro sessanta giorni dall’attivazione del progetto
  • erogazione dell’incentivo con frequenza mensile;
  • monitoraggio del progetto da parte dell’Assistente Sociale;
  • conclusione del progetto.

 Per tutte le informazioni necessarie contattare:

Coordinatrice: BARBARA CORINI  – Tel. 0372 803434/435 ; E-mail: b.corini@aziendasocialecr.it

Operatori della Mediazione:

  • PAOLA PAGANI – Tel. 0372 803434/435; E-mail: p.pagani@aziendasocialecr.it
  • MARTINA ROSSETTI – Tel. 0372 803434/435 ; E-mail: p.pagani@aziendasocialecr.it
  • ANNA PRIORI – Tel. 0372 803434/435 ; E-mail: a.priori@aziendasocialecr.it

Gli operatori ricevono su appuntamento

Fax 0372 803448